SCHEDA DI SINTESI

Itinerario n. 341 - Da Camerata al rif. Saifar per la valle Maiura

 

Punto di partenza: Camerata Nuova(Aq)
Zona: Simbruini
Lunghezza: 34 km
Ascesa accumulata: 1020 m
Quota massima: 1720 mslm
Autore: P&G

TRACCIA GPS

FOTO


Descrizione:
Uno dei giri più belli dei Simbruini, interamente su sterrato, che mette insieme altri itinerari presenti in zona. Impagabili sono i colori autunnali. Si parte dal fontanile sopra Camerata Nuova affrontando all'inizio il tratto più faticoso del giro con la ripida sterrata che sale verso Camposecco. Il fondo è buono e crea problemi per i sassi smossi solo in un piccolo tratto (il più ripido) Superati i primi impegnativi chilometri la pendenza diventa meno accentuata. Si pedala comodamente fino a Camposecco. All'inizio del pratone si gira a destra verso Campobuffone / Campaegli ( a settembre 2014 segnaletica CAI in ottimo stato). Dopo il primo tratto nel bosco inizia un sentierino la cui percorribilità è fortemente influenzata dal periodo stagionale e dal passaggio di bestiame, può essere perfettamente pulito e battuto e completamente pedalabile come rovinato e infangato o pieno di rami. Arrivati al prato di Tre Confini inizia una comoda pista dal fondo erboso che continua poi in lieve pendenza nella valle Maiura. La sterrata termina sull'asfalto nei pressi di Campo dell'Osso. Si gira a sinistra e dopo qualche centinaio di metri il fondo ritorna sterrato in corrispondenza degli impianti sciistici. Si sale comodamente fino alle vedute di Monte Autore. Inizia da qui uno splendido sentierino molto tecnico che porta verso la Santissima Trinità. Prima in piano su una costa panoramicissima, poi una ripida discesa. Dopo un fontanile si continua con alcuni divertenti tratti nel bosco. Si arriva infine sulla larga sterrata che porta alla SS Trinità. Si gira a sinistra passando accanto all'ex rifugio SAIFAR. Si continua a scendere verso fosso Fioio. Si percorre poi l'ottima sterrata sul fondo del vallone tornando comodamente al punto di partenza.