FAQ - Domande frequenti


ORGANIZZATE USCITE?

No, noi ci limitiamo a documentare i percorsi che frequentiamo . Se cercate compagni di avventura con cui pedalare vi consigliamo le possibilità offerte nella pagina specifica.


COME SI USANO LE TRACCE GPS ?

Senza entrare nello specifico diciamo solo che le tracce GPS, utilizzabili con appositi navigatori (non quelli per auto!) costituiscono un valido aiuto per orientarsi nel territorio seguendo la traccia (serie di punti di coordinate geografiche note) resa disponibile da qualcuno che ha già percorso l'itinerario con uno strumento simile. Consigliamo comunque di usare il GPS solamente dopo aver letto accuratamente le descrizioni degli itinerari ed aver consultato le carte topografiche del luogo.Per approfondire l'argomento e chiarire ogni dubbio in merito consigliamo le guide di Turbolince.


QUALI INFORMAZIONI SONO DISPONIBILI PER OGNI ITINERARIO ?

Per ogni itinerario sono presenti alcune informazioni di carattere generale, richiamate nelle schede di sintesi e nella tabella comparativa, l'altimetria, la mappa, una documentata descrizione dettagliata e la traccia GPS.
Tempo: è puramente indicativo ed è legato al grado di allenamento e alle condizioni del percorso. Abbiamo indicato solo il "tempo in sella" , vale a dire quello in cui effettivamente si pedala. E' necessario quindi aggiungere le soste che incidono, solo per rifocillarsi o orientarsi, almeno del 30%. Questo significa che se la scheda indica 3 ore è normale impiegarne 4
Difficoltà tecnica: sono presenti 2 parametri: la classificazione del CAI relativa al tipo di fondo prevalente e un indice numerico IBP relativo all'andamento altimetrico
Impegno: Dislivello (ascesa totale) e chilometraggio sono i due parametri con cui confrontare il proprio stato di forma. Per comodità nella tabella comparativa è presente una colonna relativa all'impegno richiesto. Il criterio adottato è stato: basso (verde) adatto a chi è alle prime armi; medio (giallo) per chi ha un pò di allenamento e padronanza tecnica; elevato (rosso) giri di una giornata per chi ha fiato e voglia d'avventura; cicloalpinistico (viola) oltre ad essere impegnativi includono lunghi tratti bici in spalla. Sopravalutare la propria condizione significa trasformare un possibile divertimento in una penosa sofferenza!
Generalità: nella descrizione del percorso sono indicati chilometraggio ed altitudine. Un contachilometri montato sulla bicicletta sarà pertanto di sicuro aiuto per l'orientamento.
Mappa: le planimetrie e altimetrie forniscono una indicazione sullo sviluppo dei percorsi. In grigio sono rappresentate le strade asfaltate, in verde le sterrate e in rosso i sentieri o i tratti non pedalabili.
Descrizione: è relativa allo stato del percorso alla data di effettuazione ed evidenzia tutte le deviazioni rilevanti che si incontrano. In caso di dubbio vale la regola di proseguire dritto o su quella che sembra la pista principale.
Traccia GPS: consente di vedere la strada che intendiamo percorrere su molti software cartografici (tipo google earth) o su appositi navigatori portatili.Consigliamo comunque di usare il GPS solamente dopo aver letto accuratamente le descrizioni degli itinerari ed aver consultato le carte topografiche del luogo in quanto il GPS in alcune situazioni non affidabile.


PER INIZIARE QUALE ITINERARIO MI CONSIGLIATE ?

Nella pagina "come scegliere" abbiamo indicato quelli che, a nostro parere, sono gli itinerari più significativi a seconda dell'impegno richiesto.


QUALE GPS MI CONSIGLIATE? ?

Non appena avremo uno sponsor tecnico avremo una marca da consigliarvi! A parte gli scherzi preferiamo rimanere imparziali su questo punto. Regolatevi in base alle vostre esigenze e disponibilità finanziarie. Per seguire e registrare una traccia sono sufficienti modelli a partire da 60 euro. Vi consigliamo di farvi un'idea più precisa leggendo i forum dedicati tipo MTB-forum.


COME FACCIO A CARICARE LE TRACCE GPS NEL MIO NAVIGATORE? ?

Per caricare le tracce nel tuo navigatore o convertirle nel formato adatto al tuo software puoi utilizzare alcuni programmini liberamente scaricabili dalla rete.
GPS TrackMaker è uno tra i più completi programmi gratuiti per dispositivi GPS, compatibile con oltre 100 modelli consente di visualizzare in modo immediato la traccia su google earth o google maps, caricarla o scaricarla dal GPS oltre a svariate funzioni di editing. Tra le lingue c'è anche l'italiano.
GPS Babel è un software libero per convertire oltre 100 formati di dati GPS.
TCX converter converte, visualizza, unisce tracce in diversi formati. Esiste la versione per Linux ed Apple.
Abbiamo una conoscenza limitata dei vari modelli presenti sul mercato per cui difficilmente possiamo rispondere a domande specifiche. Un ottimo aiuto lo trovate nei forum dedicati tipo MTB-forum.


CI SONO REGOLE DI COMPORTAMENTO IN MTB? ?


Norme generali
: un appello all'educazione che ci deve accompagnare anche all'aria aperta. L'unica traccia che possiamo lasciare del nostro passaggio… è quella dei copertoni! L'associazione americana dei ciclisti fuoristrada ha redatto diversi anni fa un codice di autoregolamentazione internazionalmente riconosciuto: il cosiddetto codice NORBA
Raccomandazioni: molti itinerari si svolgono in zone isolate e spesso prive di copertura telefonica. Non avventurarsi da soli su percorsi non conosciuti e lasciarsi dei margini di tempo per evitare di essere sorpresi dal buio
Responsabilità: questo sito è puramente divulgativoi. Tutti gli itinerari sono stati percorsi dagli autori che peraltro declinano qualsiasi responsabilità riguardo la loro percorrenza, transitabilità e pericolosità.


PERCHE' ALCUNE PAGINE DEL SITO IMPIEGANO MOLTO TEMPO A CARICARSI? ?


Con una connessione lenta alcune pagine del sito possono impiegare diverso tempo per essere completamente visualizzate. In questi casi può far comodo andare ad una pagina semplificata degli itinerari da cui accedere direttamente alle descrizioni.